Articoli

Il lavoro agile alla prova dell'emergenza sanitaria : quel che resta dello smart working


Abstract


Il contributo ha ad oggetto la disciplina in materia di lavoro a distanza varata nel periodo di emergenza epidemiologica da coronavirus-Covid 19, evidenziandone le differenze più significative rispetto al lavoro agile di cui alla legge n. 81/2017. Ciò allo scopo di verificare se si possa parlare a pieno titolo di smart working, svolto con le caratteristiche previste dalla legge citata, o se esso debba, invece, essere qualificato come lavoro da remoto, prestato con modalità e finalità diverse da quelle proprie del lavoro agile.

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


e-ISSN 1723-3410

Registrazione del Tribunale di Firenze n. 4471 del 30 marzo 1995
Gli articoli pubblicati su Bibelot sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported

Licenza Creative Commons