Articoli

Antea: l’Arte italiana al tempo della guerra


Abstract


Antea: l'Arte italiana al tempo della guerra è un film prodotto da Luce Cinecittà per la regia e la sceneggiatura di Massimo Martella. Il film racconta la storia del salvataggio delle opere d’arte italiane grazie ad un piccolo  gruppo di funzionari, per l’esattezza dei soprintendenti del Ministero dell’allora Educazione Nazionale. I nomi di questi uomini sono divenuti noti grazie ai loro percorsi professionali negli anni successivi alla guerra: si tratta di Pasquale Rotondi, Carlo Giulio Argan, Emilio Lavagnino, di due giovani donne, Fernanda Wittgens e Palma Bucarelli che operarono con grande scrupolo e anche coraggio.


Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


e-ISSN 1723-3410

Registrazione del Tribunale di Firenze n. 4471 del 30 marzo 1995
Gli articoli pubblicati su Bibelot sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported

Licenza Creative Commons